mi piace di cuore

Content “Mi Piace di Cuore”: Francesco uno dei quattro vincitori

Il 9 luglio scorso sono stati annunciati alla Ghirada di Treviso i vincitori della terza edizione di ”Mi Piace di Cuore”, concorso promosso da Ascotrade con la collaborazione di CONI e CIP Veneto per finanziare lo sport paralimpico. Una giornata di festa e spettacolo presentata da Moreno Morello e Bebe Vio che ha visto partecipare tanti sportivi, non solo le associazioni coinvolte nella gara ma anche gli atleti della Benetton Rugby, le giovanili di De Longhi Treviso Basket e tanti tifosi.

Ad annunciare i vincitori sono intervenuti Ruggero Vilnai, Presidente Cip Veneto, Guido Di Guida, VicePresidente CONI Veneto, e Stefano Busolin, Presidente di Ascotrade. Francesco è stato uno dei quattro atleti selezionati, gli altri sono Michela Brunelli, 41 anni di Bussolengo (VR), tennis tavolo con la Fondazione Bengodi, Davide Dalla Palma, 25 anni di Feltre (BL), società Veneto Special Sport, atletica leggera, e Xenia Francesca Palazzo, 17 anni di Verona, che nuota per il Team Sport Isola.

Lo scorso gennaio erano stati presentati 13 atleti, selezionati dal CIP, che hanno partecipato al contest su Facebook: dal 1 febbraio al 30 aprile sulla pagina FB “Mi piace di cuore” il pubblico poteva votare tramite un Like le schede degli atleti (che ne riportavano storia, valori e obiettivi). Ai voti della giuria popolare si è aggiunto quello della giuria tecnica (formata dal presidente del Cip Veneto Ruggero Vilnai, il presidente del Coni Veneto Gianfranco Bardelle, Bebe Vio e il giornalista RAI Luca Ginetto) che ha valutato anche variabili come le potenzialità degli atleti, il costo dell’attrezzatura legato allo sport, le trasferte necessarie per gli allenamenti, ecc.

I numeri sui social network sono sorprendenti e danno l’idea di quanto entusiasmo abbia suscitato il concorso: 9mila like totali alla pagina, 9156 voti alle schede, 434 commenti e 2037 condivisioni. Ma soprattutto una portata di oltre 450mila persone che nei tre mesi di contest hanno curiosato, interagito, commentato la pagina, imparando così a conoscere le tante discipline dello sport paralimpico. “È uno degli obiettivi che ci siamo prefissi tre anni fa quando abbiamo dato il via a questa iniziativa – dichiara il Presidente di Ascotrade Stefano Busolin – ossia contribuire a far conoscere al grande pubblico la realtà dello sport paralimpico, che offre alle persone disabili opportunità e motivazioni fondamentali. L’altro obiettivo è ovviamente dare un aiuto concreto per premiare l’impegno e il sacrificio di questi atleti e aiutarli a realizzare il sogno di una vita, le Olimpiadi.”

Ogni atleta riceverà una “Borsa di sport” del valore di 5.000 euro (per un totale di 20 mila euro) che potrà utilizzare per le spese utili per prepararsi a Rio. Unica clausola, il pass olimpico: i finanziamenti saranno erogati solo dopo la comunicazione ufficiale delle federazioni di competenza.

Queste le parole di Francesco: “Sono davvero molto contento per essere stato selezionato tra i vincitori. Voglio ringraziare tutte le persone che mi hanno votato, la giuria che mi ha premiato e soprattutto Ascotrade per aver messo a disposizione una borsa così consistente. Per la maggior parte degli atleti paralitici è difficile trovare sponsor o altre forme di sostegno e chi vuole arrivare e rimanere ad alti livelli deve affrontare molte spese. Questi aiuti, come quello di Ascotrade, sono di fondamentale importanza per garantire un’ottima preparazione.”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *